In offerta!
Enzo Mazzola

Mamma Demmechesc

Autobiografia di una famiglia italo-eritrea
Cura e postfazione di Angelica Alemanno

prima edizione settembre 2021
pagine 224
formato brossura – 14 x 21 – bandelle
ISBN 9791280551047

prevendita in consegna dal 15 ottobre

13,90

Disponibile

COD: 9791280551047 Categoria: Tag: , , , , ,

Descrizione

DEMMECHESH è il nome di una piccola donna eritrea che negli anni trenta del secolo scorso da un remoto borgo giunge ad Asmara a piedi. Una scintillante città in pieno sviluppo, ricca di merci, sogni, progetti per l’Impero coloniale del Duce.
Incontrerà un uomo italiano che cambierà per sempre la sua vita: Salvatore Mazzola, eclettico e creativo professionista, di quell’avventura africana incarnerà ogni contraddizione. Dopo sette figli e traslochi rocamboleschi da una parte all’altra della città, nel 1949 Demmechesc viene abbandonata a sé stessa: Salvatore Mazzola rimpatrierà in Italia con moltissimi altri, lasciando in Africa la sua famiglia, tra il boom economico e la guerra civile. Enzo in quel momento ha dieci anni. Questo libro ripercorre la sua infanzia, dalle avventure spensierate all’abbandono, dall’incontro con Adriana all’approdo a Roma.

La vicenda di Enzo, il protagonista, della sua amata madre Demmechsch e di suo padre, il colono Salvatore, si inserisce in questo contesto che intendiamo presentare in alcuni dei suoi aspetti salienti. Un unicum, una testimonianza personale che vale la pena di essere raccontata, non solo come esempio positivo, come testimonianza di un riscatto, ma come evidente eccezione in un panorama del tutto diverso, da sempre a rischio di una collettiva rimozione.

L’avventura coloniale del regime fascista non è stata solo una parentesi ambiziosa, egocentrica e sproporzionata, è stato un esperimento fallimentare e deliberatamente deleterio per una comunità che, nonostante tutto, è riuscita miracolosamente ad aprire spiragli di integrazione.

Da un lato espressione del vigore ariano, nazionale, italico, dall’altro il colonialismo si realizzò, ancor prima del fascismo, attraverso azioni discutibili: dalla semplice falsa propaganda ad atti più propriamente criminali, passando attraverso rapporti umani irriverenti nei confronti degli affetti e delle emozioni.

Informazioni aggiuntive

Autore

Enzo Mazzola

Curatore

Angelica Alemanno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mamma Demmechesc”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *