Sandro Candreva

Lapilli – Medicamenti lirici

uscita aprile 2020
pagine 124
formato ebook – ePUB
ISBN 9788887036121

4,99

SKU: 9788887036121 Category:

Description

Queste composizioni portano il nome di Lapilli – Medicamenti lirici perché possano risvegliare poeticamente dal torpore ciò che è diventato ovvio. Il brano Attila, cha apre non a caso la raccolta, evoca ad esempio la natura distruttiva dell’uomo sull’ambiente interno ed esterno a sé, riscoprendone però una vocazione delicata come i fiori a cui si dedica, “mentre il suo grasso nipote / da duro gioca a testate / nucleari”. Lo sguardo dell’autore spazia così da tematiche macrosociali (come in Sterminio, Antica guerra o Megalitico superiore, Per aspera…ad gastra, Eolie e Migrazioni) a momenti più intimi ed esistenziali, nei quali tra memorie e rimozioni si gioca il senso dell’esistenza, come in Leggi, Carnevale, Le due ipotesi, Sfumano, Vita approssimativa, Tra critico e bambino. Mentre comunque Mala tempora currunt, elementi salvifici tra le varie possibilità di Resurrezione restano l’eros, inteso come relazione, e la natura, il primo come forza dinamica di vitalità (ad esempio in Venerazione, Calabried, Coppia, Sirena) e la seconda come portatrice di ancoraggi al reale (come in Indian Spirit, Uscendo dalla gabbia, Cielo, Erosioni, Albero, Cappero. Si delinea così quel Codice dell’anima al quale si affida il senso ultimo di questa selezione, tra proiezioni e ricerche esistenziali, per chi abbia il coraggio seguire il monito di Esigi la parola: “attingi forma / dalla ninfa vitale che ti nutre.// Poi grato tocca con la fronte / il petto della Madre Terra / ringraziando i mille nomi di Dio.”

Sandro Candreva ha dedicato la sua esistenza all’analisi introspettiva, insegnando Psicologia Dinamica all’Università di Firenze e lavorando come psicoterapeuta. Dopo un trentennio di prose accademiche e saggistiche, alla sintesi della sua poesia è giunto come per un processo di cristallizzazione estrema, per fare della parola una sorta di medicamento lirico immediato, talvolta caustico o ironico, ma sempre diretto all’efficacia dell’immagine. Non a caso, dunque, il suo primo volume di poesie, QuantoBasta-Pezzi di fisica, metafisica e psicologia pronti all’uso, esce nel 2007 corredato da un’ampia gamma di sue fotografie, con i brani disposti in tetrafarmaci e testati come protocollo psicoattivante in gruppi di lavoro. Seguono Ex Vuoto-Poesia che cura (2017, pp.535), impreziosito da una dotta prefazione di E.T.Peterson, ordinario americano di Letteratura Italiana, e dal saggio autografo Anima e paura, ed Ex Vuoto Light (2018, pp.175). Nel 2016 vince il premio letterario delle Murate per la rassegna “Poesia nel cassetto”.

Additional information

Autore

Sandro Candreva

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Lapilli – Medicamenti lirici”

Your email address will not be published. Required fields are marked *