Quando gli italiani in 3 giorni massacrarono 30mila uomini, donne e bambini innocenti in Etiopia

Il 19, 20 e 21 febbraio del 1937 soldati e civili italiani diedero vita al massacro di Addis Abeba: in meno di tre giorni oltre trentamila civili etiopi vennero uccisi; tra loro molte donne, bambini, moltissimi mendicanti.

In gran parte bruciati vivi, impiccati, ammazzati di botte, fucilati davanti alle loro case o in strada in virtù di una presunta superiorità razziale italiana e della cieca volontà di dominio di Benito Mussolini.

Source: Quando gli italiani in 3 giorni massacrarono 30mila uomini, donne e bambini innocenti in Etiopia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *