La profondità delle tenebre e l’intensità della luce | il manifesto

Era il migliore di tutti i tempi, era il peggiore di tutti i tempi, scriveva Charles Dickens. Dopo essere stata ripetuta per più di un secolo, questa citazione risulta ormai obsoleta al giorno d’oggi.

Nel contingente storico e nella realtà in cui viviamo, misurare l’ampiezza della realtà e la priorità degli eventi col metro dicotomico migliore/peggiore, saggezza/stoltizia, fede/incredulità, luce/tenebre, speranza/disperazione, sarebbe già una fortuna, giacché, se non altro, ci consentirebbe di inquadrare il mondo. E invece… Chi l’avrebbe mai detto … Continua

Source: La profondità delle tenebre e l’intensità della luce | il manifesto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *