Il virus del panico – Comune-info

In bagno in fila indiana con le braccia incrociate, vietato giocare fuori dalla scuola con i bambini delle altre sezioni, in alcune scuole dell’infanzia niente più riposini (“poco igienici”) e canti. Poi c’è chi vuole solo merendine confezionate e vieta la frutta per la ricreazione,

mentre prosegue ovunque il festival della plastica (mascherine, gel, vassoi…). Alcune scuole particolarmente zelanti considerano infette anche le biciclette e vietano di parcheggiarle nei cortili. Ad Arcore hanno messo nastri adesivi sulle rastrelliere per garantire il distanziamento delle bici… E ovviamente tutti a prendere i bambini in auto. Non è certo ovunque così, ma è panico in molte scuole e i disastri pedagogici si intrecciano con quelli ambientali

Source: Il virus del panico – Comune-info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *