Giovanna Marini: “Bella Ciao, il canto mondiale delle resistenze” – Repubblica Tv – la Repubblica.it

Dalla piazza greca di Tsipras alla Francia di Charlie Ebdo, dalle manifestazioni antigovernative in Turchia a quelle contro Yanukovich in Ucrainia, fino ai cortei di Occupy Hong Kong. Bella Ciao viene cantata in tutto il mondo. Ma come è nata? Quando? Perché è diventata globale? Giovanna Marini, cantautrice e ricercatrice etnomusicale, ci accompagna in un viaggio tra le note e le parole di una canzone scoperta nelle risaie del Piemonte negli anni ’60 (ma la cui melodia ha origini più antiche, forse Yiddish), “un lamento dal sapore slavo”, poi inno partigiano, che oggi diventa globale in quanto epicoNelle immagini: la piazza dell’ultimo comizio di Alexis Tsipras ad Atene, i funerali a Montreuil del vignettista Tignous, ucciso nell’attentato a Charlie Ebdo, un corteo antigovernativo a Istanbul, una manifestazione di Occupy Hong Kong, la resistenza curda in Siria, a KobaneServizio di Valeria TeodonioMontaggio di Luca Mariani

Source: Giovanna Marini: “Bella Ciao, il canto mondiale delle resistenze” – Repubblica Tv – la Repubblica.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *